sabato 30 gennaio 2016

Si raccolgono le idee

Lunedì 18 gennaio i bambini, organizzati in gruppi, hanno raccolto le idee emerse seguendo questa classificazione: spazi interni, spazi esterni, soluzioni e idee per la scuola in generale.
Eccoli al lavoro nelle fotografie sottostanti.

Clicca sulle foto per ingrandirle









La settimana successiva ho condiviso sulla LIM una sintesi delle idee raccolte dai diversi gruppi e, attraverso discussioni, confronti, argomentazioni, espressione di pro e contro, votazioni, abbiamo elaborato il nostro progetto di classe e di scuola.
Ecco qualche istantanea del lavoro.

Clicca sulle foto per ingrandirle




venerdì 22 gennaio 2016

Redesign your school: i progetti dei bambini

Durante le vacanze di Natale è iniziata la fase di progettazione individuale.
Ecco il testo della lettera che ho preparato per presentare il progetto alle famiglie e invitare gli alunni a dare libero sfogo alla loro fantasia per immaginare una classe e una scuola in cui sentirsi bene.


Redesign your school
Cari bambini e genitori, Redesign your school” è il progetto/concorso al quale aderiamo in questo anno scolastico. 
Si tratta di un’iniziativa della Triennale di Milano rivolta alle scuole di ogni ordine e grado, che si pone l’obiettivo di stimolare gli alunni a ridisegnare gli spazi (interni ed esterni) in cui si svolgono quotidianamente le attività educativo-didattiche. Il concorso intende avvicinare le istituzioni scolastiche alle tematiche dell’Esposizione Internazionale del 2016 che si svolgerà proprio a Milano, nei mesi di aprile, maggio e giugno 2016. Ogni classe deve presentare un unico elaborato, entro il 10 febbraio 2016. A breve, illustrerò nel blog i dettagli del progetto.

Come i bambini sanno, abbiamo già compilato e inviato la griglia di analisi della nostra classe/scuola ed ora occorre passare alla riprogettazione degli spazi. 
Per questo, come “compito” per le vacanze di Natale ogni bambino/a può iniziare individualmente a 

ideare il miglior spazio possibile per imparare, per sentirsi bene a scuola

Colori, pareti, pavimento, luci, angoli speciali (per tutti o solo per me, per fare che cosa?), misure, dimensioni, arredi particolari, luoghi per stare meglio, strumenti tecnologici e non, finestre (cosa vedo/cosa vorrei vedere?), giardino, cortile, mensa, biblioteca…. 
Questi alcuni degli elementi su cui soffermarsi, ma ce ne sono molti altri!

Chi vuole, può seguire questi spunti di lavoro.
  • Come ti piacerebbe che fossero la tua aula e la tua scuola? Quali attività vorresti fare nei diversi spazi?
  • Esci dalla classe/scuola così com’è ora ed entra nella “tua” nuova classe/scuola
  • Sogno una scuola così…
  • Sogno una classe così…
  • Descrivi e disegna, fai una piantina o un semplice modellino/plastico… Non c’è limite alla fantasia!
  • Se vuoi, con la collaborazione dei genitori, realizza un video nel quale presenti le tue idee. Il video può essere inviato alla mail classemolino@gmail.com oppure, se pesante, caricato su chiavetta e portato a scuola l’11 gennaio.

Spazio dunque alla fantasia: sogna e immagina qualcosa che non c’è!


Buon Natale e buone fantasie a tutti!
Emanuela

Ed ecco il risultato: disegni, modellini, descrizioni, ricerche in internet, piantine, video.
Le idee su cui lavorare non mancano davvero!

La scuola di Chiara: "Una scuola aperta al mondo":
occhiali virtuali come un "tappeto volante" per studiare la storia e la geografia, collegamenti via Skype con bambini di altri paesi per parlare con loro in inglese, mappamondo interattivo, laboratori di cucina.
E ancora, contaminazioni dall'Expo: sperimentare aromi e odori come al Children Park; visitare dall'alto il mondo, come nel padiglione della Malesia.

clicca sulle foto per ingrandirle

La scuola di Luca C: postazioni con tablet per fare ricerche in Google, ma anche per giocare durante l'intervallo; tappetino e attrezzi per fare movimento; orto, frutteto e animali in giardino...

          
 La classe di Arianna: più grande, 
banchi più spaziosi, 
pareti fonoassorbenti, area relax.

                                                     
                       
Giorgia: progettazione con i Lego!


Il video di Giorgia è visibile qui.


Le idee per la classe di Michele.


Il video di Michele è visibile qui.


Il progetto di Matteo M: tecnologia, ma non solo...


Il video di Matteo è visibile qui.


I disegni dei bambini: spazi, arredi, interni, esterni... ma non solo… 
progettazioni "pensate" anche in funzione della didattica!

giovedì 7 gennaio 2016

Redesign your school: prime attività

Il primo "compito" richiesto era di compilare una griglia di analisi della nostra classe/scuola, in riferimento agli elementi indicati. 
Nelle foto sottostanti potete vedere la griglia compilata, frutto del contributo di tutti i bambini. A volte le loro opinioni erano diverse, perciò si è reso necessario un lavoro di mediazione avvenuto attraverso un confronto diretto e, in alcuni casi, tramite votazione.

clicca sulle foto per ingrandirle




Redesign your school

Redesign your school” è il progetto/concorso al quale aderiamo in questo anno scolastico.
Si tratta di un’iniziativa della Triennale di Milano rivolta alle scuole di ogni ordine e grado, che si pone l’obiettivo di stimolare gli alunni a ridisegnare gli spazi (interni ed esterni) in cui si svolgono quotidianamente le attività educativo-didattiche. 
Il concorso intende avvicinare le istituzioni scolastiche alle tematiche dell’Esposizione Internazionale del 2016 che si svolgerà proprio a Milano, nei mesi di aprile, maggio e giugno 2016.
Ogni classe deve presentare un unico elaborato, entro il 10 febbraio 2016. 

Ecco il sito di riferimento: http://www.21triennale.org/it/scuole dal quale è possibile scaricare il bando e il regolamento del concorso.

 

Ogni classe partecipante al concorso deve inviare, entro il 10 febbraio 2016, un unico elaborato che potrà essere presentato in forma di:
-     disegno (formato massimo A0 ovvero 84x119cm),
-     manifesto (formato massimo 70x100cm),
-     fotografia o rendering (formato massimo A0 ovvero 84x119cm),
-     collage (formato massimo A0 ovvero 84x119cm),
-     modello tridimensionale realizzato con ogni strumento o tecnica (formato massimo
      60x60x60cm);
-     video (durata massima 10’),
-     sito web